La frode del Signore della Guerra

colin-powellNel 1991 la guerra devastante contro l’Iraq fu definita blandamente «operazione di polizia internazionale». Anche adesso qualcuno si ostina a definire «necessario poliziotto di quartiere» quello che in realtà è un «signore della guerra», che conduce all’estero devastanti operazioni di regime change con pretesti umanitari, bugiardo come tutti i warlords.

 

Non è solo la Russia a ritenere ridicola la «pistola fumante» di Kerry, ovvero l’accusa secondo la quale l’esercito siriano avrebbe usato armi chimiche il 21 agosto alle porte di Damasco.

Come si legge qui un rapporto di 100 pagine di esperti , presentato (invano) all’Onu, dalla Russia indica che il gas sarin è stato usato dagli armati dell’opposizione a Khal el Assad nel marzo scorso. E quanto all’uso del gas alla periferia di Damasco il 21 agosto, il casus belli della prossima guerra, secondo il ministro degli esteri russo non si può trascurare l’avvelenamento del quale hanno sofferto nei giorni seguenti i soldati siriani in tre località Jobar, Sahnaya, and al-Bahariya alle quali la Siria ha chiesto di estendere le indagini Onu.

Giorni fa anche quattro funzionari dei servizi segreti Usa in condizioni di anonimato hanno detto all’Associated Press che è totale la confusione circa l’ubicazione attuale delle testate chimiche in Siria e chi le possegga e le usi (del resto, mesi fa Obama si era mostrato inquieto rispetto alla possibilità che armi chimiche finissero «nelle mani sbagliate»). L’israeliana Haaretz riporta che per Lawrence Wilkerson, ex membro dell’amministrazione Bush (che ha poi aspramente criticato per l’azione in Iraq), Israele potrebbe aver condotto l’operazione false-flag, ai danni del nemico Assad. Il sito dell’opposizione non armata Syriatruth insiste invece nel sostenere che i responsabili sono un gruppo armato, che aveva già pianificato la cosa per creare il casus belli durante la visita degli ispettori Onu. Di un incidente provocato da ribelli parlano sostenitori di questi ultimi, a due reporter dell’Associated Press. Del resto gli ispettori dell’Onu erano in Siria anche per indagare su un attacco chimico, a Khan al Assal, del quale era accusata l’opposizione – anche secondo un rapporto ufficiale russo di 80 pagine e le parole in maggio della Commissaria Onu Carla del Ponte.

C’è chi poi fa notare che Kerry parla di dati vecchi: riferisce di 1.300 morti, cioè la prima cifra buttata lì il giorno stesso dall’opposizione armata siriana insieme a video contraddittori e almeno in parte artefatti, come molti altri provenienti dalla Siria. Kerry ha inoltre usato strumentalmente come «prova del nove dei fatti e dei colpevoli» un comunicato dell’organizzazione Medici senza Frontiere che infatti ha poi intimato media e potenze di non usare per fini bellici il comunicato del 24 agosto, nel quale riferiva di aver saputo al telefono (non essendo presente in loco) che alcuni centri medici intorno a Damasco avevano ricoverato oltre mille persone con sintomi neurotossici, oltre trecento i morti. Msf aveva precisato di non poter determinare né di che si trattasse né chi fosse il responsabile. Msf adesso tace … non sarà che gli “attivisti” locali hanno ingannato anche questa grossa organizzazione?

Marinella Correggia

 

Potrebbero interessarti anche...

luigi ambrosi ha detto:

riuscireste a tradurre dal francese l'articolo di therry Myssan sulle falsità presenti nei video?

http://www.voltairenet.org/article180196.html

Il traduttore automatico da così:

 

RETE VOLTAIRE | DAMASCO (SIRIA) | 11 SETTEMBRE 2013

Thierry Meyssan analizza le contraddizioni e le incongruenze del servizio segreto Stati americani, inglesi e francesi circa il presunto massacro di chimica Ghouta.

Thierry Meyssan  : servizi occidentali sono sicuro al 100% delle cose che non sono logiche:

Pensano di gas velenosi possono essere discriminazioni tra uomini e donne.

Essi hanno osservato la preparazione di gas velenoso, ma non sono intervenute per impedire il loro utilizzo. Con contro, proporre di punire coloro che lo hanno utilizzato.

Essi spiegano che i bambini sono stati uccisi il 21 agosto, mentre i video sono più vecchio e che questi bambini provengono da famiglie che hanno sostenuto il governo siriano e il governo di Bashar al-Assad.

Essi sostengono di avere le intercettazioni telefoniche. Ma questi non sono quelli che hanno fatto queste intercettazioni.

E, infine, il caso di "  linea rossa  ", in quanto secondo il capo della British Intelligenza sigillo Comitato, Jon Day, la Siria avrebbe usato 14 volte prima che il gas velenoso. Ma senza mai questo è chiaramente documentato. Perché 14 volte prima? Perché è 14 volte il numero di utilizzi da parte delle armi chimiche degli Stati Uniti in Iraq, 2003-2004. E, naturalmente, sarebbe semplicemente la quindicesima volta che attraversa la famosa "  linea rossa  "che richiederebbe una risposta da parte delle grandi potenze.

Il massacro Ghouta
Le contraddizioni dei servizi segreti occidentali

TM  : Il governo degli Stati Uniti e quella della Francia assicurano che l'esercito arabo siriano, il legittimo esercito dello stato siriano ha condotto un massacro chimico nei sobborghi di Damasco, nella cintura agricola di Ghouta, intorno a Damasco, il 21 agosto.

Poi ti faccio vedere che questa affermazione è completamente fabbricata e non corrisponde alla realtà. Per questo, ho intenzione di iniziare a premere i documenti pubblicati ufficialmente dal molto Governo degli Stati Uniti, del Regno Unito e uno in Francia.

1 – Il numero delle vittime varia da gennaio a maggio

TM  : Nella nota delle informazioni che sono state pubblicate dagli Stati Uniti, si dice che questo attacco ha ucciso almeno 1.429 persone.

Ma quando guardiamo il documento equivalente francese, non c'è dubbio che 281 morti venissero considerati guardando i video su internet. Lo stesso documento afferma che una organizzazione "  NGO  "- dobbiamo prendere con le virgolette –Medici Senza Frontiere , hanno contato – per il governo francese – 355 morti negli ospedali della zona di Damasco.

Quindi la differenza già valutazione del problema hanno variato da 1 a 5, a seconda della fonte.

Poi l'altro e si riferiscono al video per dimostrare la veridicità dei fatti.

Quindi questi video se stessi non sono d'accordo sul loro numero. Secondo il documento degli Stati Uniti, ci sono oltre un centinaio, mentre dopo il documento francese, ci sono solo 47.

2 – Parigi e Washington hanno convalidato prima del 21 agosto i video

TM  : Quando si guarda a questi video, si può vedere che alcuni sono prima della macellazione.

In realtà, se si guarda sul YouTube vedrete che sono state inviate il 20 agosto, che potrebbe essere il giorno, ma non necessariamente dato il lasso di tempo tra le 9:00 la Siria e la California, dove il server di YouTube . Tuttavia, è possibile che le scene all'aperto sotto il sole è allo zenit.

Quindi è intorno a mezzogiorno e non può essere pubblicato il 21 agosto. E 'stato necessariamente registrata prima di tale data.

Eppure è sulla base delle prove si basano i servizi privi di valore degli Stati Uniti e Francia.

3 – Una donna di risparmio di gas

TM  : In questi documenti ci dicono che la maggior parte delle vittime sono bambini.

E in realtà, se si guarda a questi video vedrete che molti bambini sono agonizzante. Sono tutti figli della stessa età. E ci sono anche gli adulti. Ma gli adulti sono tutti uomini. E, in generale, gli uomini nel fiore della vita, i combattenti.

Non ci sono donne. Con due eccezioni, non ci sono donne tra le vittime annunciate. 1429 contano sulle dagli Stati Uniti ci sarebbero solo due donne.

Questa sarebbe la prima volta che il gas discriminare gli individui in base al loro sesso.

4 – Le vittime erano prigionieri di jihadisti

TM  : Quando queste immagini sono state trasmesse la prima cosa che colpisce è che i bambini non accompagnati.

Questo è molto scioccante nella cultura mediorientale, perché non abbiamo mai lasciare cadaveri senza sostegno, figuriamociquando si tratta di bambini.

Tuttavia, questi bambini sono senza genitori.

E poi li vediamo nelle mani di persone che si presentano come badante cercando di salvare. Ma non capisce che cosa questo caregiver.

In realtà, non è una semplice ragione è che questi bambini non sono vittime di attacchi chimici.

Questi sono i bambini che sono stati rapiti due settimane fa, all'inizio di agosto, nella regione di Latakia, a 200 chilometri dalla Ghouta.

Essi sono stati rapiti nel corso di un attacco da parte di jihadisti contro i villaggi alawiti fedeli al governo. La maggior parte delle loro famiglie sono stati uccisi. Alcuni sono sopravvissuti.Nelle fosse comuni che sono stati trovati in giro Latakia c'erano più di mille morti.

E questi bambini, abbiamo avuto nessuna notizia per due settimane in realtà riemerso in questi video.

Quelli le cui famiglie vivono ancora sono stati riconosciuti da loro e queste famiglie si sono lamentati per l'omicidio, perché quello che se non si capisce il video che la cura sta ora fornendo è semplicemente che non lo fanno non guarire.

Stiamo facendo le iniezioni endovenose di veleno per uccidere davanti alle telecamere.

5 – I servizi segreti hanno un modo segreto per analizzare campioni umani

TM  : Stati americani, gli inglesi, i francesi sostengono che le vittime furono gassati sia con gas sarin o una miscela di gas tra cui gas sarin. Essi basano questo da soli analizza da laboratori dai propri campioni raccolti in loco.

Il che è del tutto impossibile, perché le Nazioni Unite è fatta anche in loco, i campioni sono stati raccolti e bisogno di altri dieci giorni di tempo per essere in grado di crescere i tessuti umani sono stati raccolti e possono essere analizzati.

Così, infatti, ci viene detto che gli Stati Uniti, la Francia e la Gran Bretagna hanno metodi segreti di indagine scientifica del mondo totalmente sconosciuto istantaneamente consentono di crescere i tessuti umani e di sapere che cosa viene fuori.

6 – Gli Stati Uniti avrebbero osservato la preparazione del reato per quattro giorni senza intervenire

TM  : Ancora più strano, nella nota a James Clapper, il capo di intelligence degli Stati Uniti, si apprende che – come la prova finale – gli Stati Uniti avevano osservato durante i quattro giorni precedenti, i componenti della miscela dell'esercito siriano di sarin e quindi preparare il veleno mortale per l'uso immediato.

Ma quello che non capisco è, se hanno visto per 4 giorni, perché non hanno detto niente? Perché essi non intervengono?

7 – Una intercettazione telefonica fornita da Israele

TM  : Allo stesso modo, gli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia ogni stato aveva intercettato una conversazione telefonica tra un alto funzionario del ministero della difesa siriano e il capo delle unità che si occupano di gas velenoso. E così, il Ministero siriano fu fuori di testa l'impiego di tali gas. Questa è un'ulteriore prova della responsabilità siriana.

Tuttavia, questa prova non è stato raccolto dai servizi. E 'stato fornito loro dalla unità del Mossad israeliano 8200, come annunciato – prima di questi servizi – televisione israeliana.

Israeli TV (VO)
Le Forze di Difesa israeliane hanno detto che intercettarono le comunicazioni del governo siriano dimostrando che il regime di Bashar al-Assad era dietro l'attacco chimico che ha provocato centinaia di morti civili in un paese devastato dalla guerra.

8 – Nessun sintomo di sarin

TM  : Nel video, le vittime tremori e sbavando. Questo è molto caratteristico normalmente avvelenamento con gas velenoso.

Ad eccezione di quanto gas sarin non provoca schiuma bianca, ma una melma gialla, e non vediamo in questi video. Quindi non può essere il gas sarin è stato utilizzato per avvelenare le persone che sono morte.

I leader degli Stati Uniti, il Regno Unito e la Francia si trovano di fronte alla Corte penale internazionale

TM  : In conclusione, questo caso è completamente inventato.Risulta dalla propaganda di guerra e la propaganda di guerra, secondo il diritto internazionale, il crimine più grave, perché è un crimine contro la pace, quella che consente la commissione di altri reati, compresi crimini contro umanità.

Luca ha detto:

Ho finalmente, trovato un documentario (che avevo visto oltre un anno fa) di Silvestro Montanaro "Libia libera? C'era una volta – 14mag.2012" http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-deebde50-7aef-4ed8-82b6-84a2f0212ced.html andato in onda su Rai3, di notte dopo le 23.00 (c'era da tutelare i minori?). Questo video fa giustizia di quanti avevano irriso, e messo in forte dubbio l'iniziale  denuncia fatta da Marinella Correggia http://www.eurasia-rivista.org/tawergha-genocidio-nella-nuova-libia/11948/ poco dopo il vergognoso genocidio a stampo razzista perpetrato nella cittadina di Tawergha ad agosto del 2011.

barbara ha detto:

Salve spett.le Marinella,

non so proprio come ringraziarla per l'onestà e l'impegno costante e puntuale per scongiurare una nuova guerra di aggressione smascherando con dovizia di particolari ed intelligenza le menzogne dell'occidente.

Ovviamente il minimo che faccio è diffondere i suoi articoli, che ben documentano le atrocità commesse dai ribelli, eppure, forse cper concedersi l'attenuante per aver appoggiato i ribelli, in certi ambienti ancora si diffonde l'idea che cmq Assad è un criminale, senza mai circostanziare di quali crimini si sarebbe macchiato, accettando l'implicito copione che si può accusare senza prove eccone due esempi, estraggo le parole e metto links di riferimento

Detto questo, però, come si fa a negare che Assad stia combattendo una guerra anche contro una larga parte del suo popolo? Un classico esempio di “guerra ai civili” in funzione anti insorgenza
http://andreainforma.blogspot.it/2013/09/siria-non-facciamo-finta-che-la-guerra.html

 una voce non sospettabile di simpatie sioniste come quella di Angela Lano (che dal 2006 dirige “InfoPal.it” che informa quotidianamente sulla situazione palestinese) ha affermato – in una discussione via mail del movimento No Tav – «La rivolta contro Assad, iniziata su basi legittime, è stata scippata dalla galassia neo-salafita al soldo dell’Arabia Saudita e della Cia. Nessuno mette in dubbio le atrocità commesse dall’esercito siriano, ma la fine del regime di Assad sarebbe la fine della Siria e la sua balcanizzazione. E’ su questo che bisogna riflettere. Il resto sono discussioni inutili».
http://www.libreidee.org/2013/09/aspettando-i-missili-intelligenti-da-damasco-alla-val-susa/

 

 

Luca ha detto:

Ecco il popolo senza diritti, http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=35845 quello che non può scegliere, quello che ha bisogno del tutore franco-americano, Obama ed il suo compare Hollande vogliono spazzare via i sogni ed il futuro di questi giovani, vogliono ingabbiare nel burka queste giovani donne, che non mi sembrano stiano vivendo sotto un regime crudele e feroce, forse Obama dovrebbe guardare a casa sua, che nonostante sia la più ricca e potente del mondo, ha gran parte della popolazione che vive in case di legno, anzi tanti, grazie alle banche ed alla democrazia sbandierata, sono stati buttati fuori anche da li, ed inoltre non riesce a garantire una sanità dignitosa a tutti, non riescono nemmeno a salvarli in caso di catastrofi annunciate, vedasi uragano a New Orleans quasi 2.000 morti tanti pure assaliti dai coccodrilli,  eppure sarebbe bastato poco per salvare tutti, appena una trentina di pulman, vergogna Stati Uniti, vergogna. GIU' LE MANI DAI RAGAZZI E DALLE RAGAZZE SIRIANE.

Luca ha detto:

Ecco gli stragisti http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=35831 che Obama vorrebbe spazzare via dalla faccia della terra, non mi sembra siano così crudeli come c'è li descrive il capo della casa bianca. Di vergognoso poi c'è che la nostra italietta da quattro soldi ha già firmato l'adesione, fa parte degli 11 su 20 che al G20 hanno siglato il documento di Obama sebbene condizionato al mandato ONU, la Bonino aveva detto che dopo il via libera dell'ONU serviva discussione in parlamento, invece il piccolo Letta ha firmato, sembrerebbe senza discussione parlamentare. A sto punto non resta che sperare nel veto permanente di Putin, sperando che la lettera che gli ha inviato Papa Francesco ne rafforzi la determinazione.

Luca ha detto:

Siria i ribelli attaccano e conquistano la città cristiana di Maalula, un piccolo centro di 4.000 abitanti considerati, alla stregua di quanto già avvenuto in Libia per Thauerga, una comunità contigua al potere e quindi da spazzare via, ieri notte a rainews hanno parlato dello sgozzamento di un intera famiglia sembrerebbe rea di non ver abbandonato la chiesa alla vista dei ribelli, questa notizia non viene riportata dai giornali. Morire di armi chimiche è una cosa terribile, mentre morire sgozzati è un fatto culturale, alla faccia dei salvatori del popolo siriano. Naturalmente la notizia viene edulcorata dalle maggiori testate nazionali, che riportano la parola dei salvatori, "si sono ritirati a Maalula per evitare che venisse bombardata dall'esercito", mi chiedo come può una testata pubblica riportare una simile amenità, vergognosi. La voce della madre priora del monastero-orfanotrofio di Maalula http://www.rainews24.rai.it/it/video.php?id=35821 , registrata il giorno prima che Maalula cadesse in mani crudeli e feroci. Non sembra che aspetti a braccia aperte i ribelli di Obama e Hollande.